SEI IN > VIVERE CITTà DI CASTELLO > CRONACA
articolo

Polizia, Guardia di Finanza e Carabinieri intensificano i controlli anche a Città di Castello

2' di lettura
32

A seguito delle determinazioni assunte in sede di Riunione Tecnica di Coordinamento in Prefettura, sono stati ulteriormente intensificati i controlli straordinari interforze nella provincia di Perugia al fine di prevenire e reprimere gli episodi di microcriminalità, reati contro il patrimonio, immigrazione clandestina spaccio di stupefacenti e aggressioni.

L’attività di prevenzione svolta ad Assisi ha visto l’impiego di un dispositivo interforze composto da personale della Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Arma dei Carabinieri, che hanno effettuato un attento controllo, anche con pattugliamenti appiedati delle zone attenzionate, identificando 216 persone; monitorati anche 55 veicoli e 3 esercizi commerciali.

I servizi hanno riguardato anche le aree urbane del Comune di Città di Castello, dove il personale della Polizia di Stato, unitamente ai militari dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, oltre agli agenti della Polizia Locale, hanno effettuato un controllo del centro storico, estendendo poi il pattugliamento anche alle zone periferiche più isolate per prevenire i furti in abitazione e intercettare soggetti dediti alle attività illecite.

Nel corso dei controlli interforze, il personale impiegato ha identificato 191 persone e sottoposto a verifica 129 veicoli; contestati anche due sanzioni per violazioni del Codice della Strada.

Il monitoraggio interforze ha riguardato anche la città di Foligno dove il personale del Commissariato di P.S., coadiuvato dagli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine, e dell’Arma dei Carabinieri, ha effettuato diversi posti di controllo, utili per verificare il traffico in entrata e in uscita e sottoporre a verifiche più approfondite le persone sospette o con precedenti di Polizia.

L’attività di prevenzione nel folignate ha consentito l’identificazione di 39 persone e il monitoraggio di 37 veicoli; contestate anche 2 sanzioni per violazione del Codice della Strada.

I controlli hanno interessato anche 3 esercizi commerciali, dove si è proceduto a identificare gli avventori al fine di accertare l’eventuale frequentazione da parte di pregiudicati e ad effettuare verifiche di natura amministrativa circa il rispetto delle norme previste dal TULPS, e quelle relative al divieto di somministrazione di alcol a minori.

I servizi straordinari interforze hanno anche interessato le aree urbane di Spoleto e il Comune di Cerreto di Spoleto, dove il personale della Polizia di Stato, unitamente ai militari dell’Arma dei Carabinieri e agli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Umbria Marche, hanno effettuato un controllo del centro storico, estendendo poi il pattugliamento anche alle zone periferiche più isolate per prevenire i furti in abitazione e intercettare soggetti dediti alle attività illecite.

Nello spoletino sono state 67 le persone identificate, 38 i veicoli controllati; effettuate verifiche anche presso 3 esercizi commerciali al fine di accertare il rispetto delle norme previste dal TULPS.

L’intensificazione dei controlli interforze proseguirà anche nei prossimi giorni.

Per Vivere Città di Castello  è attivo il servizio di notizie in tempo reale anche su:   
Facebook | Telegram | WhatsApp | X (Twitter) | LinkedIn
Clicca e iscriviti!



Questo è un articolo pubblicato il 03-05-2024 alle 11:40 sul giornale del 04 maggio 2024 - 32 letture






qrcode