SEI IN > VIVERE CITTà DI CASTELLO > CRONACA
articolo

Riconosce al supermercato la donna che gli aveva rubato 700 euro, denunciata una 43enne

1' di lettura
50

I Carabinieri della Stazione di Città di Castello, al termine di attività d’indagine, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Perugia una 43enne del luogo per l’ipotesi di reato di furto con destrezza.

I fatti risalgono al mese di dicembre, quando un tifernate, gestore di un’agenzia immobiliare, veniva avvicinato nel proprio ufficio da una donna in cerca di un immobile.

La cliente, sebbene non vi fosse disponibilità di abitazioni con le caratteristiche richieste, continuava a trattenersi adducendo evidenti pretesti, sino ad indurre il titolare ad alzarsi dalla scrivania per accompagnarla all’uscita.

L’uomo, pochi istanti dopo, si accorgeva dell’ammanco di 700 euro contenuti in una busta posta sulla scrivania e si recava immediatamente presso il locale Comando Stazione Carabinieri per formalizzare la denuncia, evidenziando forti sospetti nei confronti della donna che pochi istanti prima si era presentata all’interno dell’agenzia.

La vittima, poche settimane dopo l’accaduto, riconosceva la donna all’interno di un supermercato e richiedeva l’intervento dei Carabinieri che, giunti immediatamente sul posto, dopo averla fermata l’accompagnavano presso gli uffici della Stazione per accertamenti.

La 43enne, a seguito di individuazione fotografica, è stata riconosciuta quale presunta autrice del furto consumato ed è stata deferita in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per l’ipotesi di reato di furto con destrezza.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook , WhatsApp e Telegram di Vivere Città di Castello .
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waCittadiCastello oppure aggiungere il numero 376 0319483 alla propria rubrica e inviare un messaggio con scritto "Notizie ON".
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverecittadicastello o Clicca QUI.


Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2024 alle 16:03 sul giornale del 28 marzo 2024 - 50 letture






qrcode