SEI IN > VIVERE CITTà DI CASTELLO > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Dai nubifragi all'afa, arriva l'anticiclone africano

3' di lettura
46

(Adnkronos) - Dai nubifragi all'afa. Sull'Italia arriverà presto l'anticiclone africano Scipione con temperature fino a 39°C e il caldo torrido sulla penisola.

Se la bassa pressione che sta portando forte maltempo al Centro-Sud si allontana verso la Grecia, spiega quindi Andrea Garbinato, responsabile redazione del sito www.iLMeteo.it, da domani il tempo migliorerà: attenzione però - avverte - alle prossime ore, che saranno ancora a tratti tempestose con piogge, temporali e nubifragi. L'esperto infatti conferma che il maltempo colpirà ancora duramente il Centro-Sud, in particolare Lazio, Marche, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata e Puglia. Avremo un netto miglioramento al Nord, un graduale miglioramento anche in Sardegna e Toscana, mentre sul resto del territorio fioriranno a macchia di leopardo frequenti temporali. Nel dettaglio, nelle prossime ore sono attese piogge molto forti al Centro-Sud, mentre al Nord, oltre al sole, avremo anche un sensibile rialzo delle temperature. Avremo un’Italia divisa in due, con il meteo capovolto: si starà meglio in Pianura Padana rispetto alle località di villeggiatura centro-meridionali. Ma sarà solo un attimo, improvvisamente da domani cambierà tutto.

E’ in arrivo l’anticiclone africano Scipione, il primo vero campo di alta pressione subtropicale dell’anno. Il 2023 ci ha fatto aspettare a lungo per il solleone: nel 2022 l’anticiclone africano arrivò il 10 maggio, quest’anno si farà vedere dal 17 giugno in poi; l’Anticiclone Scipione conquisterà tutta l’Italia dal weekend e, in modo ancora più invadente, da lunedì 19 giugno quando si registreranno i primi 37-39°C della stagione. Sono previste punte africane in Sardegna e Sicilia, poi da martedì anche verso la parte continentale italiana seppur con valori inferiori, intorno ai 33-34°C.

Ma sarà un caldo molto umido, afoso; inoltre, come ben sappiamo, la prima ondata di calore della stagione è la più pericolosa per la salute umana: prestiamo dunque molta attenzione, dapprima ai nubifragi fino a domani, poi al caldo asfissiante da domenica in poi.

In pochi giorni passeremo dai nubifragi alla canicola: non sappiamo dire quale dei due fenomeni meteo sia il peggiore, sappiamo però che le temperature intorno ai 25°C con un bel cielo azzurro sono le condizioni ottimali per il benessere umano; per tornare a queste situazioni fresche e gradevoli dovremo aspettare qualche mese: l’Estate italiana sta per iniziare con l’anticiclone africano Scipione e il termometro punta verso l’alto!

NEL DETTAGLIO Giovedì 15. Al nord: temporali sulle Dolomiti, sulle Alpi friulane e piemontesi, sole altrove. Al centro: maltempo specie sulle adriatiche e sul Lazio, schiarite in Toscana, Umbria e Sardegna. Al sud: forte maltempo. Venerdì 16. Al nord: soleggiato, qualche acquazzone sul Triveneto entro sera. Al centro: soleggiato, ventoso sulle regioni adriatiche. Al sud: instabilità residua con qualche temporale forte, specie in Puglia, venti tesi di Maestrale. Sabato 17. Al nord: soleggiato e caldo. Al centro: bel tempo. Al sud: cielo poco nuvoloso. Tendenza: sole e via via più caldo. Prossima settimana con l’Anticiclone Africano e primi 37-39°C all’ombra ad iniziare dalle Isole Maggiori.

Per Vivere Città di Castello  è attivo il servizio di notizie in tempo reale anche su:   
Facebook | Telegram | WhatsApp | X (Twitter) | LinkedIn
Clicca e iscriviti!



Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 15-06-2023 alle 09:36 sul giornale del 16 giugno 2023 - 46 letture






qrcode