SEI IN > VIVERE CITTà DI CASTELLO > ATTUALITA'
lancio di agenzia

Weekend con caldo africano, ma forti temporali restano in agguato

2' di lettura
44

(Adnkronos) - Fine settimana con caldo africano, ma forti temporali restano in agguato. A partire da oggi, il potente e anomalo ciclone Oscar che sta ancora imperversando su Portogallo, Spagna e ora anche Francia, sarà infatti responsabile di una breve ondata di calore, colpendo in particolare il Sud (soprattutto in Sicilia), e avvolgendo quasi tutta l’Italia.

Secondo Antonio Sanò, fondatore del sito www.iLMeteo.it, con l’arrivo dell’anticiclone sub-tropicale le temperature saliranno sopra la media del periodo anche di 3-5°C. Il caldo si farà sentire soprattutto in Sicilia dove si potranno toccare addirittura i 34°C sulle zone interne e a Siracusa. Oltre i 28-30°C si registreranno in Puglia, in alcune zone della Calabria, nelle zone interne della Toscana, come a Firenze, in Pianura Padana e sulle vallate dell’Alto Adige.

La giornata più calda sembra essere quella di domenica 11 quando il sole sarà prevalente su gran parte d’Italia e le temperature misureranno valori attorno ai 29-31°C su molte città. Ma l’anticiclone africano non favorirà soltanto un importante aumento termico, ma pure lo scoppio di forti temporali. Infatti la sua avanzata verso il bacino del Mediterraneo trasporterà anche venti più caldi che attraversando il mare si caricheranno di umidità. E proprio i primi caldi provocati dall'avanzata dell'anticiclone forniranno un carburante aggiuntivo per la genesi di fenomeni violenti. Un mix potenzialmente esplosivo dal punto di vista atmosferico. Vista la tanta energia in gioco (umidità e calore nei bassi strati dell'atmosfera) si verranno a creare le condizioni ideali, specie durante le ore pomeridiane, per lo sviluppo di imponenti celle temporalesche in grado di scatenare, localmente, forti temporali, con colpi di vento e grandinate, specie sulle Alpi e sugli Appennini e a ridosso degli stessi. Particolare attenzione a partire da venerdì al Nord, anche in pianura, e poi in Piemonte, sulle Alpi e sui rilievi centro-meridionali. Questa situazione si protrarrà anche nei primi due giorni della prossima settimana, poi cambierà tutto di nuovo. L’ingresso di aria più fresca in arrivo dal nord Europa favorirà la genesi di un ciclone che da mercoledì 14 potrebbe colpire duramente le regioni centro-meridionali.

NEL DETTAGLIO Venerdì 9. Al nord: atmosfera via via più instabile con temporali sparsi. Al centro: instabile solo su Marche, Abruzzo e Molise. Al sud: qualche temporale tra Basilicata e Puglia. Sabato 10. Al nord: instabilità diffusa al mattino, poi pomeridiana sulle Alpi e in Emilia Romagna. Al centro: molto instabile quasi ovunque. Al sud: temporali di calore sui rilievi. Domenica 11. Al nord: temporali sulle Alpi, sole e caldo altrove. Al centro: soleggiato con caldo estivo. A sud: temporali sugli Appennini, caldo estivo. Tendenza: temporali sui rilievi fino a martedì 13, poi formazione di un ciclone.

Per Vivere Città di Castello  è attivo il servizio di notizie in tempo reale anche su:   
Facebook | Telegram | WhatsApp | X (Twitter) | LinkedIn
Clicca e iscriviti!



Questo è un lancio di agenzia pubblicato il 09-06-2023 alle 10:29 sul giornale del 10 giugno 2023 - 44 letture






qrcode