Muore per ecstasy, obbligo di dimora per il giovane pusher

Lamberto Lucaccioni 1' di lettura 29/07/2015 - Sarà obbligato a rimanere a casa durante la sera e le ore notturne il 19enne di Città di Castello, indagato dalla Procura di Rimini per spaccio e morte conseguente ad altro reato.

Il ragazzo T.C., neo diplomato al liceo classico con indirizzo scientifico, è considerato dagli investigatori il presunto pusher di Lamberto Lucaccioni, il 16enne morto per overdose da ecstasy liquida dopo una serata al Cocoricò. Misura concessa dal gip su richiesta del pm.





Questo è un articolo pubblicato il 29-07-2015 alle 03:58 sul giornale del 29 luglio 2015 - 495 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/amAt